venerdì 13 ottobre 2017

DENISE PIPITONE: ACCERTAMENTI CHE POSSONO APRIRE PISTE IMPORTANTI.

Caso Denise, il comandante dei Ris: “Questi accertamenti possono aprire piste importanti". Non è stata resa nota la provenienza delle nuove impronte su cui si indaga
(Giovedì 12 Ottobre 2017)

    Generale Luigi Ripani dei Ris di Roma
Questi nuovi accertamenti “possono aprire piste importanti, la speranza è questa: che vengano dati elementi che facciano riflettere gli investigatori su quelle impronte”. A parlare ai microfoni di Pomeriggio Cinque è Luigi Ripani, comandante dei RIS di Messina, che commenta la riapertura delle indagini su Denise Pipitone, la bimba scomparsa a Mazara del Vallo l'1 settembre 2004.

Il caso è stato riaperto grazie ad una segnalazione di una fonte anonima che ha consentito agli inquirenti di trovare frammenti di impronta oggi analizzabili tramite il test del Dna. Il comandante Ripani ha spiegato il perché a distanza di 13 anni quegli stessi reperti possono dare una svolta alle immagini: “Questo materiale si può analizzare dal punto di vista biologico non solo dattiloscopico e darci l’esito del Dna”. Un esito che dirà agli investigatori se quelle impronte appartengono a Denise e, eventualmente, chiarire in quali posti e con chi è stata la piccola prima di sparire nel nulla.

I nuovi accertamenti, chiesti dall'avvocato Giacomo Frazzitta e da Piera Maggio, madre di Denise, sono scattati infatti dalla segnalazione legata alle impronte, fatta dall'inviata di Mattino Cinque Agnese Virgillitto.

Tali impronte, rilevate dagli investagatori in vari luoghi e su diverse auto, saranno sottoposte a un esame per la ricerca del Dna.

Ecco le dichiarazioni rilasciate alla trasmissione dallo stesso legale. "Agnese Virgillitto ha avuto questa segnalazione da una fonte anonima e noi abbiamo fatto questa richiesta perché abbiamo verificato tra le carte che, effettivamente, potevano essere fatte queste ulteriori analisi".

L'avvocato continua: "La novità è che la Procura della Repubblica sta valutando tutti i frammenti d'impronta che erano stati rilevati all’epoca dei fatti in diversi luoghi che possono essere interessanti sotto il profilo investigativo. Non è stata trovata nessun impronta di manina, in realtà sono state trovate diverse dimensioni di frammenti d'impronta, polpastrelli più o meno grandi ma non è detto che siano di un minore. Per questo bisogna stare molto cauti. E' un'indagine generalizzata ma è certo che, se dal frammento d'impronta che rilascia sudore e grasso, è possibile trarre, con le tecniche più avanzate di oggi, il dna (ricordo che non abbiamo l'impronta digitale di Denise ma abbiamo il dna) è un passaggio estremamente importante”.

[Fonte: tgcom24.mediaset.it]

🔴 QUESTO NON È GIORNALISMO !!! VERGOGNA !!!

🔴 QUESTO NON È GIORNALISMO !!! VERGOGNA !!!

>> Rimaniamo basiti nel leggere alcuni dei post/titoli ad effetto choc! che non hanno nulla a che fare con i fatti realmente accaduti e raccontati da noi in questi giorni! Vi dovete solo VERGOGNARE ! QUESTO È SCIACALLAGGIO MEDIATICO!

👉 CI APPELLIAMO AI VERI GIORNALISTI, CHE RISPETTANO E SEGUONO IL LORO CODICE ETICO E DEONTOLOGICO, AD INDIGNARVI INSIEME A NOI, DAVANTI A QUESTO STILLICIDIO CHE NULLA HA A CHE FARE CON LE NOTIZIE VERE, E CHE LEDONO IL BUON LAVORO CHE MOLTI DI VOI SVOLGETE! Grazie. 
Piera Maggio e  Pietro Pulizzi

#giornalismo #sciacalli #sciacallaggio #news #italia #giornalisti #odg #ordinedeigiornalisti

#DeniseNoiNonMolliamo 💖
#web/sito: www.cerchiamodenise.it
🎀 Blog: http://informazione.cerchiamodenise.it

DENISE PIPITONE: I #VIDEO PROGRAMMI, IMPRONTE DNA E SEGNALAZIONE

DENISE PIPITONE: I #VIDEO IMPRONTE DNA E SEGNALAZIONE.
GUARDA: CHI L'HA VISTO? - MATTINO5 - LA VITA IN DIRETTA.

#Video CHI L'HA VISTO? 11/10/2017 - Denise Pipitone, si cerca Dna nelle impronte.
Segnalazione di una minore somigliante in parte, a l'age progression 2008 di Denise.
VIDEO: https://www.facebook.com/pipitonedenise/videos/10155835081714283/

 

MATTINO5 - 12/10/2017 - Impronte Dna e segnalazione foto. Piera Maggio e l'avv. Frazzitta Giacomo, ulteriori chiarimenti. #Video Piera Maggio, ringrazia per l'affetto e la solidarietà ricevuta da tutti coloro che seguono il caso.
VIDEO: https://www.facebook.com/pipitonedenise/videos/10155836741589283/

 

LA VITA IN DIRETTA - 13/10/2017 - DENISE PIPITONE
Piera Maggio in collegamento. Accertamenti in corso sulle impronte Dna e segnalazione foto.
VIDEO: https://www.facebook.com/pipitonedenise/videos/10155846671604283/


#DeniseNoiNonMolliamo 💖
#web/sito: www.cerchiamodenise.it
🎀 Blog: http://informazione.cerchiamodenise.it
Profilo Fb: https://www.facebook.com/missing.d.mp
Pagina Fb: https://www.facebook.com/pipitonedenise

#MissingDenisePipitone #Missing #disparue #scomparsa #rapita #Italy #Italia #mazaradelvallo #Sicily #Sicilia #Ingiustizia ! #giustiziaperdenise ! #iostoconpieramaggio! #help #denisepipitone #PieraMaggio #Europe #Europa #Mazara

PIERA MAGGIO SENTITA TELEFONICAMENTE DALL'ADNKRONOS

Caso Denise, spunta nuova foto


Pubblicato il: 12/10/2017
"E' giusto che vengano fatti tutti gli accertamenti e occorre aspettare. Io, però, resto cauta. E' inutile alimentare false speranze, anche perché sull'autenticità di quella foto ho qualche dubbio". A dirlo all'Adnkronos è Piera Maggio, mamma di Denise Pipitone, la bimba scomparsa da Mazara del Vallo, nel Trapanese, il primo settembre del 2004 quando non aveva ancora quattro anni. Una foto che ritrae una bimba con una forte somiglianza a Denise è stata inviata alla trasmissione 'Chi l'ha visto?', alla famiglia della bimba e all'avvocato di Piera Maggio, Giacomo Frazzitta. Immediata la segnalazione alla Polizia postale e alla Procura di Marsala. Lo scatto, infatti, che ritrae "una bimba che non ha più di 12 anni" spiega Piera Maggio, si trovava in un sito pedopornografico.

"E' una foto che sembra manipolata - dice adesso mamma Piera -, i capelli appaiono finti, posticci. In ogni caso non corrisponde all'età attuale di Denise, ritrae una bimba poco sviluppata. In questi anni ho ricevuto tantissime segnalazioni, che si sono rivelate tutte infondate. Non mi illudo e resto cauta, anche se non perdo la speranza di poter riabbracciare la mia Denise", conclude.

Nel frattempo la Procura di Marsala ha disposto nuovi accertamenti su alcune impronte rilevate dagli investigatori, in vari luoghi e su diverse auto, dopo la scomparsa della piccola. Toccherà al Ris di Messina rilevare eventuali tracce di Dna riferibili a Denise. "Siamo impantanati in una verità nascosta. Dopo 13 anni di sofferenze, di rabbia per la mancata giustizia e di lotta continua che a volte mi ha tolto le forze resto con i piedi per terra. Aspettiamo gli esiti delle indagini. Certamente è un fatto importante, il mio auspicio è che possa arrivare finalmente una svolta decisiva", sottolinea Piera Maggio.

"Si tratta di una tecnica che esisteva già nel 2004, non affinata come adesso - prosegue mamma Piera -, ma che certamente poteva essere impiegata dall'ex procuratore Di Pisa e prima che si arrivasse alla sentenza della Cassazione". La Suprema Corte lo scorso 19 aprile, infatti, ha confermato l'assoluzione, già avvenuta in primo e secondo grado, di Jessica Pulizzi, sorellastra per parte di padre di Denise e all'epoca dei fatti ancora minorenne. Quella che sembrava una svolta nelle indagini arrivò nel 2005. Dopo aver seguito la pista del rapimento da parte di zingari, sotto accusa finì proprio Jessica Pulizzi. Secondo l'accusa era stata lei a rapire la bambina per 'vendicarsi' di Piera Maggio e della sua relazione con il padre, Pietro Pulizzi, dalla quale era nata Denise.

"Nessun estraneo da chissà dove - dice adesso Piera Maggio - è venuto in una qualsiasi periferia di Mazara del Vallo per sequestrare Denise. O vogliamo pensare che siano stati gli alieni?". Insomma per mamma Piera "i colpevoli vivono a Mazara" anche perché "durante questi 13 anni non ci sono state fornite ulteriori piste investigative". "Un po' tutti sanno come sono andati i fatti - dice con amarezza -, durante le indagini iniziali sono stati compiuti molti sbagli, alcuni anche evidenti e grossolani".

Un esempio? "La perquisizione nella casa sbagliata". Subito dopo la scomparsa della piccola Denise, infatti, i carabinieri si recarono a casa di Anna Corona, la mamma di Jessica Pulizzi. Furono accolti, però, in un appartamento che anni dopo si è scoperto essere quello sbagliato. "Non fu mai disposta la videosorveglianza nella casa di quelli che all'epoca dei fatti erano i sospettati" dice ancora mamma Piera, che agli investigatori denunciò "le minacce e le ritorsioni subite da chi indicai da subito come coinvolto nella sparizione di Denise. La mia vita, come è giusto, fu rivoltata come un calzino e non emerse nulla di insolito. Tutte le altre piste vennero presto escluse".

Resta il fatto che a distanza di 13 anni da quel primo settembre del 2004 per la scomparsa di Denise non ci sono colpevoli. "E' l'ennesima vergogna italiana - dice mamma Piera -, l'ennesimo fallimento da parte della giustizia. In tutta questa vicenda ci sono state persone che hanno dato anima e cuore per arrivare alla verità, altre, invece, che potevano fare di più e non lo hanno fatto". Eppure Piera Maggio non si arrende. "Non demordo e continuerò sempre a chiedere giustizia per la mia Denise" conclude.

Fonte: Adnkronos http://www.adnkronos.com/fatti/cronaca/2017/10/12/caso-denise-spunta-nuova-foto_GPYaEKAyW3j7PTjGVyw1FM.html

giovedì 12 ottobre 2017

DENISE PIPITONE: ACCERTAMENTI IN CORSO SULLE IMPRONTE DIGITALI

Denise Pipitone, legale famiglia: svolta nelle nuove indagini

12/10/2017
"La scelta di ampliare le indagini con le nuove tecniche di riconoscimento del Dna e' una svolta senza precedenti. Ci speriamo". A dirlo all'Agi e' l'avvocato Giacomo Frazzitta, legale di parte civile di Piera Maggio, madre di Denise Pipitone scomparsa l'1 settembre 2004 a Mazara del Vallo, nel Trapanese.
Il riferimento e' agli accertamenti disposti dalla Procura di Marsala su alcuni campioni sequestrati dagli investigatori nel corso delle indagini con l'obiettivo di rilevare delle tracce di Dna riferibili all'allora bambina che il 26 ottobre compie 17 anni. Gli approfondimenti vengono condotti dal Ris (Reparto investigazione scientifiche) di Messina. "La ricerca di tutti i reperti relativi a questi frammenti e' stata un operazione complessa - dice Frazzitta - noi speriamo che questa analisi possa dare dei risultati. Evidentemente e' un operazione che andava fatta, sarebbe stato meglio farla prima del processo ormai concluso". L'indagine, nell'ambito della quale sono stati disposti gli accertamenti, viene condotta dal procuratore capo Vincenzo Pantaleo e dal sostituto procuratore Anna Sessa. Ad aprile l'ex procuratore di Marsala Alberto Di Pisa si era detto "convinto che c'e' chi sa e non vuole parlare. Penso che ci siano dei complici...". Rispondendo alla domanda del cronista il legale Giacomo Frazzitta adesso replica: "L'ex procuratore Di Pisa farebbe bene a farsi il pensionato e a starsi muto, perche' e' meglio cosi'. Perche' non faceva questa operazione quando era in servizio?". Ieri sera a "Chi l'ha visto", alla presenza di Frazzitta di Piera Maggio, Federica Sciarelli aveva mostrato la fotografia di una ragazza che risulta incredibilmente simile all'immagine dell'invecchiamento di Denise realizzato dal Ris. "Continuo a sperare", aveva detto la mamma. Il Ris dei carabinieri di Messina, era stato detto dalla redazione della trasmissione, analizzera' con nuove tecnologie le impronte rilevate in vari luoghi e su diverse auto dopo la scomparsa di Denise. Grazie a nuove metodologie oggi e' possibile rilevare tracce di Dna anche dalle impronte digitali.

FONTE: http://www.corrierequotidiano.it/1.71630/cronaca/sicilia-trapani/104/denise-pipitone-legale-famiglia-svolta-nelle-nuove-indagini

martedì 10 ottobre 2017

PIERA MAGGIO: DENISE CI MANCHI!

💖 CI MANCHI TANTO... DENISE!!  La tua mamma Piera Maggio 😘
#DeniseNoiNonMolliamo 💖


#web/sito: www.cerchiamodenise.it
🎀 Blog: http://informazione.cerchiamodenise.it

#MissingDenisePipitone #Missing #disparue #scomparsa #rapita #Italy #Italia #mazaradelvallo #Sicily #Sicilia #Ingiustizia ! #giustiziaperdenise ! #iostoconpieramaggio! #help #denisepipitone #PieraMaggio #Europe #Europa #Mazara

giovedì 5 ottobre 2017

PIERA MAGGIO: COSI' MI E' STATO DETTO DA UNO STIMATO PROFESSIONISTA

Non c'è tirannia più crudele di quella che è perpetrata sotto lo scudo della #legge e in nome della #giustizia. (Montesquies)


#Ingiustizia #Italia #Sicilia #Marsala #Palermo #Roma
#DeniseNoiNonMolliamo 💖
#web/sito: www.cerchiamodenise.it
🎀 Blog: http://informazione.cerchiamodenise.it

#MissingDenisePipitone #Missing #disparue #scomparsa #rapita #Italy #Italia #mazaradelvallo #Sicily #Sicilia #Ingiustizia ! #giustiziaperdenise ! #iostoconpieramaggio! #help #denisepipitone #PieraMaggio #Europe #Europa #Mazara